Ansia e i suoi disturbi
I farmaci ansiolitici
Trattamenti non farmacologici
Disturbi d'ansia in età evolutiva
Per saperne di più...
Ansia normale e patologica
Il disturbo di panico
Il disturbo d'ansia generalizzato
La fobia sociale
Le fobie specifiche
Il disturbo post traumatico da stress
Cosa possono fare i familiari?
Testi consigliati
Link a siti informativi
Domande frequenti (F.A.Q.)
CHI SIAMO
LETTERATURA SCIENTIFICA INTERNAZIONALE
STUDI SCIENTIFICI
DAL TEAM
INFORMAZIONI
CONTATTO
Pazienti/Familiari > Per saperne di più... > Convegno sul Panico a Como
Lunedì 21 maggio 2012 Convegno sul Panico a Como Versione stampabile
Comprendere le molte facce con cui può presentarsi il disturbo di panico e il ruolo centrale del fenomeno degli attacchi di panico e chiarire l’importanza di un trattamento integrato che si avvalga di cure di dimostrata efficacia, questo l’obiettivo del convegno che si terrà presso la sala conferenze della Auditorium Biblioteca di Erba il prossimo 21 maggio. L’incontro, organizzato da FORIPSI Onlus attraverso il progetto Fidans, prevede tre interventi sostenuti dai medici e psicologi di Villa San Benedetto Menni di Albese con Cassano (Co). Il seminario aprirà alle ore 21.00 con un intervento del Prof. Giampaolo Perna, direttore scientifico e primario del Dipartimento di Neuroscienze Cliniche di Villa San Benedetto, dal titolo “Il panico e la sua ombra”. A seguire, la Dott.ssa Tatiana Torti, psicologa-terapeuta DNC Villa San Benedetto Menni con un intervento dal titolo “Ritrovare la libertà” infine la Dott.ssa Giovanna Vanni, psichiatra, psicoterapeuta, sovraintendente psicologia e psicoterapia DNC Villa San Benedetto Menni, proporrà un intervento su “Compagno Fobico”. Concluderà il Prof Perna. «L’attacco di panico è una delle esperienze più forti che possano essere vissute e quando invade la vita di una persona sconvolge la sua esistenza imprigionandola in una gabbia di ansie e paure che lo costringono a rinunciare alla libertà e alla possibilità di effettuare scelte che permettano lo sviluppo delle sue potenzialità. Quando gli attacchi di ripetono e condizionano la nostra vita siamo di fronte a un vero e proprio Disturbi di Panico che se non viene curato adeguatamente può cronicizzare e ingabbiare la vita della persona che viene colpita. Oltre 2-3 milioni di Italiani, in prevalenza donne, vengono colpiti dal disturbo di panico — sottolinea il Prof. Giampaolo Perna — e almeno altrettanti vivono l’esperienza terribile dell’attacco di panico nella vita. A partire dall’esperienza dell’attacco di panico si può innescare la Marcia del Panico che conduce allo sviluppo di ansia anticipatoria, agorafobia, ipocondria, depressione e abuso di alcolici e droghe. E’ fondamentale riconoscere la progressione del disturbo e la necessità di combattere la ricorrenza degli attacchi di panico come punto centrale nella cura del Disturbo di Panico. In questo senso la comprensione dei diversi tipi di panico (l’attacco di panico pieno, quello con pochi sintomi, l’aborto dell’attacco e l’ombra del panico) è centrale per valutare l’efficacia del trattamento in atto. Nell’attualità, le uniche terapie che hanno prove di efficacia scientificamente validate sono la terapia con farmaci, soprattutto con azione sulla ricaptazione della serotonina, e la psicoterapia cognitivo-comportamentale. Accanto a questi un’adeguata terapia respiratoria e allenamento aerobico regolare possono garantire il ritorno alla normalità” Dopo gli interventi dei relatori, il pubblico presente potrà partecipare a una discussione sul tema. Info: “la Marcia del Panico” c/o Auditorium Biblioteca di Como Piazzetta Venosto Lucati 1– Como Lunedì 21 maggio ore 21.00 Convegno aperto al pubblico
NEWSLETTER
Iscriviti gratuitamente alla Newsletter per essere sempre aggiornato sul sito
RICERCA
Ricerca un termine all'interno del sito o nel web
DITE    LA    VOSTRA

Dite la vostra

I    PAZIENTI RACCONTANO
ELENCO ARTICOLI :
Ansia, depressione e fobie: cinque...
ANSIA NORMALE E PATOLOGICA
Medici/Psicologi Pazienti/Familiari English Home Page